Come fare una “mappatura” delle rete Wifi presenti nella propria città

Come fare una “mappatura” delle rete Wifi presenti nella propria città

Nelle nostre città il numero di reti Wifi presenti è sempre maggiore; questo fenomeno è favorito dalla diminuzione dei costi degli Access Point e ad un aumento delle periferiche Wifi, quali iPhone, Smartphone, pc, netbook etc….  Se si vuole creare una mappa di tutti le reti presenti nei propri comuni, il compito non è difficile. Ecco cosa si ha bisogno:

  • Notebook con periferica Wifi e modulo Bluetooth
  • Ricevitore GPS Bluetooh
  • Un programma tra inSSIDer 2 o Kismac
  • Google Earth per visualizzare la loro posizione

Dopo aver installato un programma tra inSSIDer 2 (per Windows) o Kismac (per Mac os) si accende il ricevitore GPS e lo si collega al PC seguendo la semplice procedura di aggiunta di periferica bluetooth; una volta effettuato il collegamento si apre il programma di “mappatura” si seleziona il modulo e la sua porta com e si preme il tasto start. Adesso minuti di una macchina, effettuando un giro nella zona che si vuole “descrivere” sarà possibile schedare tutte le rete Wifi, sia protetta da password wpa2, wpa , wep, sia quelle libere, per avere una idee di dove è possibile connettersi ad internet, o anche solo per una curiosità statistica. Questo processo prende il nome di wardriving. A brave sarà disponibile un esempio della mia città.

 

 

Giacomo