Lezione 5 su Arduino: Una prima introduzione sul Relè

Lezione 5 su Arduino: Una prima introduzione sul Relè

In questa quinta puntata su Arduino, vedremo l’utilizzo di un nuovo dispositivo: il Relè.

Ecco una breve descrizione tratta da Wikipedia

Il relè è un dispositivo elettrico comandato dalle variazioni di corrente per influenzare le condizioni di un altro circuito. In sostanza il relè è un interruttoreche non viene azionato a mano ma da un elettromagnete.Un relè può azionare un circuito sia se è a riposo, non attraversato da corrente (in quel caso tale circuito va collegato ai terminali centrale e di sinistra del relè nella foto, quindi normalmente chiusi), sia se è attivo, attraversato da corrente (in questo caso il circuito va collegato ai terminali centrale e di destra, quindi normalmente aperti).

In sostanza il relè non è altro che un interruttore che può essere azionato attraverso un segnale digitale, (alto, oppure basso). Ci sono due tipi di configurazioni NO e NC. Stanno ad indicare “normally open” and normally close”. Questo vuole dire che per far passare corrente nella prima configurazione, occorre inviare un segnale alto, mentre per la seconda configurazione è l’opposto.

0-96d41f35-800

 

Avviso importantissimo ! 

pericolo di morte-900x900

Nei prossimi programmi presenti in questo articolo, si farà uso del relay, che permetterà di comandare apparecchi elettrici che funzionano alla tensione 220 V con una corrente massima di 10 A. Qualora non siate esperti elettricisti, NON provate a manovrare questi apparecchi. Anche il più piccolo errore nel collegare i fili, potrebbe essere fatale per voi ! Infatti, se per caso doveste toccare la parte di rame del cavo collegato all’alimentazione, la corrente passerà nel vostro corpo prima che tocchi terra ! Fate attenzione quindi e non mi assumo nessuna responsabilità in caso di incidenti.

1° Programma: Accedere una lampada attraverso Arduino ad intervalli regolari

In questo programma vedremo come accedere una lampada di casa, ad intervalli regolari con Arduino. Prima di passare alla parte software, è necessario configurare correttamente il Relè.

Il primo passo è quello di acquistare un cavo a 3 poli, 1 presa femmina e 1 presa maschio. Il passo successivo è

 

/*Questo programma permette l'accessione di una lampada ad intervalli regolari, attraverso un relè*/
int relay1 = 4;                 // PIN a cui è connesso il relay ad Arduino
int t = 5000; // Imposto intervallo di tempo con cui si accende e spegne la lampada

void setup()
{
  pinMode(relay1, OUTPUT);      // Imposta l'uscita del PIN
  Serial.begin(9600);
}

void loop()
{
  digitalWrite(relay1, HIGH);   // Chiudo l'interruttore del relè
  Serial.println("HIGH n");
  delay(t);                  // Tempo di attesa
  digitalWrite(relay1, LOW);    // Apro l'interruttore del relè
  Serial.println("LOW n");
  delay(t);                  // Tempo di attesa
}

Relay_easy

 

 

2° Programma: Accendiamo la lampada attraverso un “push button”

In questo secondo programma, vedremo come accedere  una lampada con Arduino per un certo periodo, semplicemente premendo un bottone posto nel nostro circuito. I collegamenti per il bottone sono riportati nella seguente figura.button

La resistenza presente nel circuito è da 10 K Ω.

/* Questo programma permette di accendere una lampada connessa al relè attraverso la pressione su un buttone, facendola rimanere accesa per un certo periodo
 This example code is in the public domain.

 http://www.arduino.cc/en/Tutorial/Button
 */

const int buttonPin = 2;     // Il PIN a cui è connesso il bottone
const int relay =  13;      // Il PIN a cui è connesso il relè
int t = 5000;

// Inizializzo la variabile che indica lo stato del bottone
int buttonState = 0;        

void setup() {
  // Inizzilizza l'uscita del relè
  pinMode(relay, OUTPUT);      
  // Inizilizza l'ingresso del bottone
  pinMode(buttonPin, INPUT);     
}

void loop(){
  // Leggo lo stato del bottone
  buttonState = digitalRead(buttonPin);

  // Controllo se viene premuto il bottone
  // Se lo stato è HIGH, allora viene premuto
  if (buttonState == HIGH) {

    // Chiudo l'interruttore per un periodo t    
    digitalWrite(relay, HIGH);
    delay(t);  
  } 
  else {
    // Apro l'interruttore
    digitalWrite(relay, LOW); 
  }
}

 

Relay_push_button

 

In questo articolo, si è fatta una breve introduzione sul relè, elemento importante nei circuiti elettrici. Nelle prossime puntante, vedremo progetti molti più complessi e divertenti, che permetteranno, per esempio, di accedere una lampada da remoto attraverso l’iPhone, di accedere il condizionatore di casa e tanto altro. Con questo elemento, sarà possibile fare cose molto più fantasiose, come aprire il garage di casa attraverso una interfaccia web e tantissimo altre. Tutte le idee sull’utilizzo del relè con Arduino, sono ben accette attraverso i commenti !

 

 

Blogger

10 pensieri su “Lezione 5 su Arduino: Una prima introduzione sul Relè

  1. Ma il negativo della bobina del relè dove lo attacchi e perché nel secondo esempio usi il pin 13 che non è PWM

    1. Cosa intendi per il negativo della bobina del relè? Per utilizzare il relè da Arduino non serve il PWM.

    1. L’alimentazione del Relè viene fatta dai 5 Volt di Arduino, mentre quella per “eccitare” la bobina, dal PIN digitale di Arduino, che può essere il 13, oppure un altro. Il meccanismo PWM non è necessario.

    1. Salve, nella guida 14 trova lo schema elettrico. Qualora avesse bisogno ancora, non esiti a lasciare ancora una commento!

      1. ok, grazie
        mi può consigliare uno starter kit da comprare ad un prezzo contenuto ( Amazon o Ebay ) con tutto il necessario ? sono un neofita di arduino ma ho esperienza di programmazione in vari linguaggi
        Pensavo di acquistare anche un esp8266 per il collegamento wifi più questo adattatore per il problema del voltaggio http://ebay.eu/2k5D5Vl

        Grazie

        1. Salve,
          per quanto riguarda il discorso ESP lo lascerei momenti da parte, in quanto è più complesso da utilizzare. Io partirei dall’acquisto del semplice Arduino Uno e di qualche LED, sensore PIR e relè, che si trovano su ebay. Poi dipende un po’ da poi progetti che si vogliono fare. Su questo blog ci sono un po’ di guide, che passo passo, permettono di scoprire le funzionalità di questo micro.

          1. Per quanto riguarda il controllo remoto, per i progetti che ho in mente, non posso farne a meno…la programmazione software non mi spaventa, non mi sento preparato invece per quello che riguarda collegamenti, voltaggi, resistenze..
            va bene quell’adattatore per ESP ?

          2. Si. Tuttavia è possibile usare l’ESP direttamente come micro e sfruttare il proprio modulo WiFi per connetterlo ad Internet

I commenti sono chiusi.