I social più popolari

I social più popolari

I social più popolari sono delle tecnologie e pratiche in internet che le persone adottano per condividere contenuti testuali, immagini, audio e video, consentendo la creazione e lo scambio di contenuti generati dagli utenti.

Facebook

Tra la classifica dei social più popolari, Facebook si aggiudica il primo posto, ancora tutt’oggi nel corso dell’anno 2020.

E’ una piattaforma social che permette la comunicazione tra qualsiasi utente iscritto ad esso, la condivisione di foto, file e informazioni scritte.

Disponibile in oltre 100 lingue; nel giugno 2017 ha raggiunto 2,23 miliardi di utenti attivi mensilmente.

Questo social nasce come sito, fondato ad Harvard negli Stati Uniti da Mark Zuckerberg, ed inizialmente era riservato agli studenti Harvard.

Successivamente, fu aperto agli studenti delle scuole superiori e infine a tutti, purché abbiano compiuto i 13 anni.

Il suo nome prende spunto da un elenco con nome e fotografia degli studenti, che alcune università statunitensi distribuiscono all’inizio dell’anno accademico per aiutare gli iscritti a socializzare tra loro.

Facebook non è concepito solamente per le persone fisiche e la loro vita privata ma, attraverso un servizio dedicato (Facebook for Business), è anche uno strumento di social marketing.

Crea un Account:

https://www.facebook.com/

Instagram

Un dei social più popolari è Instagram realizzato per la condivisione di foto.

Tutti gli utenti di questa piattaforma possono pubblicare delle foto o video sul loro profilo, ottenendo così una raccolta di ricordi condivisi con amici.

Instagram era originariamente distinta per consentire solo immagini in formato 1:1 per la larghezza di visualizzazione dell’iPhone al momento.

Il servizio ha anche aggiunto funzionalità di messaggistica, la possibilità di includere più immagini o video in un singolo post, nonché “Storie”, simili al suo principale concorrente Snapchat, che consente agli utenti di pubblicare foto e video su un feed sequenziale, con ogni post accessibile da altri per 24 ore.

A gennaio 2019, la funzione Storie viene utilizzata quotidianamente da 500 milioni di utenti.

Crea un Account:

https://www.instagram.com/

LinkedIn

LinkedIn è un social che copre il ruolo di collegare persone per scopi lavorativi.

Offre la possibilità di pubblicare informazioni con immagini, di mettersi in contatto con colleghi di lavoro e cercare opportunità lavorative.

Gli obiettivi del LinkedIn sono molteplici:

  • Ottenere di essere presentati a qualcuno che si desidera conoscere attraverso un contatto mutuo e affidabile.
  • Trovare offerte di lavoro, persone, opportunità di business con il supporto di qualcuno presente all’interno della propria lista di contatti o del proprio network.
  • I datori di lavoro possono pubblicare offerte e ricercare potenziali candidati.
  • Le persone in cerca di lavoro possono leggere i profili dei reclutatori e scoprire se tra i propri contatti si trovi qualcuno in grado di metterli direttamente in contatto con loro.

Crea un Account:

https://it.linkedin.com/

Twitter

Twitter, soprannominato “l’SMS di Internet”, è un servizio di notizie e microblogging fornito dalla società Twitter, Inc. con sede a San Francisco.

Questo social consente di postare brevi messaggi di testo di breve lunghezza, con un massimo di 280 caratteri, chiamati tweet, che vengono visualizzati nella pagina principale dell’utente.

Da quando Jack Dorsey lo creò nel marzo 2006 e lanciò nel luglio dello stesso anno, la rete ha guadagnato popolarità in tutto il mondo; si stima abbia più di 300 milioni di utenti che generano 65 milioni di tweet al giorno e gestisca più di 800.000 richieste di ricerca giornaliere.

Gli utenti possono iscriversi ai tweet di altri utenti, questo si chiama “seguire” e gli abbonati si chiamano “seguaci”, follower e talvolta tweep.

Crea un Account:

https://twitter.com/login?lang=it

giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*