3°Puntata Alla scoperta di Raspberry PI: Primo avvio

3°Puntata Alla scoperta di Raspberry PI: Primo avvio

In questa terza puntata vedremo come far partire correttamente per la prima volta il Raspberry, che monta il sistema operativo Debian “Wheezy”. Per prima cosa è utile collegare correttamente tutti i cavi che vanno dalla scheda, alle varie periferiche esterne. Ecco un semplice schema, qualora si incontrassero difficoltà nel collegamento:

Setup_raspberry

 

Dopo aver inserito correttamente tutti i cavi, il Raspberry, dal momento che non dispone di tasto di accensione, partirà non appena verrà alimentato. Durante il primo avvio, si aprirà una schermata simile a quella in foto:

Foto 5 Foto 7

Come prima operazione da fare è quella di selezionare il fuso orario. Per farlo selezioniamo la voce change_timezone e premiamo in sequenza le scelte Europa e Roma. Bisogna ricordare che il Raspberry non mantiene la carica quando non è connesso alla rete elettrica (non ha il “battery clock”). Dunque il dispositivo non mantiene l’ora (mentre il fuso orario si, in quanto l’impostazione rimane sulla scheda SD). Tuttavia, attraverso un collegamento ad Internet, viene aggiornata correttamente l’ora. Un’altra operazione utile è quella di impostare l’avvio automatico del dispositivo in modalità desktop (stile computer Windows o Mac). Per farlo selezioniamo dal menu principale boot_behaviour e premiamo invio. Questa schermata sarà particolarmente utile per effettuare impostazioni avanzate ma comunque utili. L’ultima operazione da fare prima di poter giungere, finalmente, alla schermata del desktop, è quella di impostare correttamente il sistema operativo presente sulla scheda SD. Per farlo, avviamo l’espansione dell’OS, attraverso il comando expand_rootfs la procedura sarà del tutto automatica e appena finita, sarà necessario un riavvio, che si può eseguire semplicemente il tasto invio, quando ci si trova con il cursore su Finish. Dopo un breve riavvio, saremo finalmente davanti alla schermata del desktop di Debian. Chi fosse più “amante” dell’avvio in stile Linux e quindi non ha effettuato l’operazione di boot_behaviour, per avviarlo basta digitare le credenziali d’accesso che sono: user=pi e password=raspberry. Il comando per partire in modalità in desktop è startx. Ora il nostro Raspberry PI avrà un aspetto più simile a quello di Windows e Mac Os.

Raspberry PI Desktop Screenshot

Nelle prossime puntate vedremo come installare applicazioni utili per poter sfruttare al meglio il piccolo PC. Sarà particolarmente interessante l’operazione di overclock che permetterà di velocizzare il processore.

 

Blogger